Vai al contenuto
Avvertimento: Per migliorare l'esperienza utente su questo sito utilizza i cookie

Smettere di allattare: come fare?

Allattare al seno il tuo bambino non offre solo molti benefici per la salute, ma crea anche uno stretto legame tra di voi. Interrompere le poppate rappresenta un grande passo per te e il tuo bambino: ecco perché non dovrebbe avvenire da un giorno all'altro. Per fortuna smettere di allattare non deve essere per forza di cose difficile. Del resto, quando interrompere l’allattamento e quanto tempo impiegarci sono scelte che dipendono solo da te. È soprattutto una questione di pazienza e di essere ben informata. Noi, dal canto nostro, ti diamo con piacere qualche dritta!

 

Smettere di allattare

 

1. Ascolta il tuo corpo

Concedi a te e al tuo bambino tutto il tempo necessario per interrompere gradualmente l’allattamento. Ora non dovrai più sfruttare ogni momento possibile per attaccare il bambino al seno, ma continua comunque ad allattare per evitare ingorghi mammari. In questo modo preverrai infiammazioni e aiuterai il tuo bambino ad abituarsi più facilmente al biberon. Soffri di fastidiose perdite perché la produzione di latte non è ancora del tutto diminuita? Grazie alle coppette assorbilatte di Nûby, nessuno se ne accorgerà.

2. Procurati un tiralatte

Non hai ancora un tiralatte? Allora questo è il momento ideale per procurartene uno. Sostituendo ogni giorno una poppata con un biberon di latte estratto, aiuterai il tuo bambino a disabituarsi al seno sempre di più. La maggior parte dei bambini sono pronti per il biberon non appena hanno quattro settimane di vita, ma naturalmente nessuno meglio di te sente quando è arrivato il momento giusto per tuo figlio o tua figlia. 

 

Inoltre, vale senz’altro la pena far dare il biberon a parenti e amici ogni tanto: in questo modo il tuo bambino imparerà che non tutto il latte (e più tardi i cibi solidi) deve per forza provenire da te. Consiglio extra: esistono biberon con un’apposita tettarella provvista di morbidi petali che ricordano le areole del seno materno.

3. Smettere di allattare: senza stress è meglio

Per molte mamme l'allattamento al seno è una vera e propria sfida: alcuni bambini sono molto attaccati al seno e prima o poi tutti sviluppano il loro carattere. Non lasciarti però mettere sotto pressione né da chi ti circonda, né dal tuo bambino. 

  • Evita le lotte di potere: non offrire più il seno, ma non rifiutarlo se è il tuo bambino a chiedertelo. 
  • Ogni tanto cerca di rimandare il momento della poppata. (“Fra un po’, quando la mamma ha finito di lavare i piatti.”)
  • Allatta sempre nello stesso posto, ad esempio solo a casa.
  • Prova a distrarre il tuo bambino quando vuole il seno: gioca insieme a lui o andate a fare una breve passeggiata... 
  • Ogni volta che il bambino ha fame, comincia gradualmente a offrirgli cibi solidi o altre bevande

Troverai altri consigli per le mamme sul nostro blog!