Vai al contenuto
Avvertimento: Per migliorare l'esperienza utente su questo sito utilizza i cookie

Allattamento al seno: quali cibi evitare?

In gravidanza, ma anche durante l’allattamento al seno, sembra quasi che tutti vogliano dire la loro su quali cibi puoi mangiare e quali invece evitare. Non tutti i consigli che ricevi valgono la pena di essere seguiti, per non parlare dei tanti miti da sfatare! Fortunatamente, negli ultimi anni, sono stati condotti diversi studi scientifici sul legame esistente tra il comportamento alimentare e il consumo di bevande delle madri che allattano al seno e la salute del loro bambino. Continua a leggere e scopri subito cosa è meglio non mangiare durante l'allattamento! 

 

Cibi da evitare durante l’allattamento al seno

1. Caffeina

Anche tu, come tante donne, fai fatica a iniziare la giornata senza una bella tazza di caffè? O magari sei un’accanita bevitrice di tè, cola o energy drink? Anche se durante l’allattamento non è necessaria una totale astinenza dalla caffeina (e meno male!), gli esperti consigliano però di limitarne il più possibile il consumo. Questo si traduce in massimo

  • una tazza di caffè al giorno
  • o due tazze di tè
  • o un bicchiere di coca
  • o un bicchiere di energy drink

2. Alcol

Alcol e gravidanza: un binomio a dir poco imperfetto! Ma questo non serve certo che ve lo diciamo noi! Ma che succede, invece, con l’allattamento al seno? Buone notizie in questo caso: non serve eliminare l'alcol dall’alimentazione, ma è bene (ed ecco qui la restrizione!) cercare di non berne più di due bicchieri alla settimana. Ad ogni modo, non assumere alcolici finché allatti al seno continua ad essere la migliore scelta per il tuo bambino. Se però ogni tanto ti va un bel bicchierino, è meglio aspettare almeno tre ore prima dell’allattamento. 

3. Pesci grassi e pesci predatori

A detta degli esperti è consigliabile limitare il consumo di aringhe, sardine, salmone e altri pesci grassi a non più di due volte a settimana. In caso contrario, il tuo bambino ingerirà più diossine di quante ne possa tollerare. Inoltre, non mangiare pesci predatori (come tonno, sgombro, anguilla o pesce spada) perché possono contenere quantità nocive di metalli pesanti. 

4. Alcune erbe

Aloe, finocchio e anice contengono tossine che gli adulti riescono a tollerare, ma i bambini no. Evita ovviamente anche il tè a base di queste erbe.

5. Tutto quello che il tuo bambino fa fatica a digerire

Le coliche del tuo bambino possono essere dovute a quello che mangi. Consiglio: tieni un diario alimentare. In questo modo scoprirai velocemente eventuali collegamenti.